Via libera alle pattuglie miste lungo la comune fascia confinaria, ad opera della Polizia di frontiera italiana e slovena

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
polizia

Il protocollo operativo, sottoscritto nei giorni scorsi dai Direttori Centrali dell’Immigrazione e delle Frontiere dei due Paesi, si fonda sulle positive esperienze di analoghe forme di cooperazione transfrontaliera, già avviate dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, con le Autorità di Polizia di altri Paesi confinari come l’Austria, la Svizzera e la Francia.
L’accordo consentirà di rafforzare le sinergiche attività di cooperazione per il contrasto all’immigrazione irregolare ed ai trafficanti di esseri umani che operano lungo la cosiddetta rotta balcanica.
Il dispositivo si aggiunge a quello già in atto e quotidianamente disposto dalla Polizia di Frontiera e dalla Questura, per l’attività di retro-valico diretta al contrasto della criminalità transfrontaliera che trae profitto dallo sfruttamento dei migranti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

I dirigenti del Pd ligure dovrebbero, al minimo, imparare a

A Natale gli incendi sembravano aver dato tregua all’Australia, ma

PISA – Controlli da parte della Guardia di Finanza di

L’elezione della prima donna al vertice di un ateneo veneto

«L’obiettivo è ambizioso ma non impossibile: d’intesa con il sindaco

Protagoniste della rassegna sono 550 opere delle collezioni private di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.