Violenza sui minori, tema del convegno dell’Unicef a Matera

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
unmomentodelconvegno-2-1024x570

La violenza sui minori è stato il tema del convegno che l’Unicef di Basilicata ha svolto a Matera per celebrare il trentesimo anniversario della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, firmata a New York il 20 novembre 1989, confermando che l’impegno dell’UNICEF a livello mondiale, nazionale e locale è quello di proteggere i minori da 0 a 18 anni, preservarli dalla violenza al fine di evitare di sottoporli al rischio educativo.
“La promozione della cultura dei Diritti dei Bambini, delle Bambine e degli Adolescenti è la mission dell’Unicef, – ha detto nel suo intervento la presidente dell’unicef di Basilicata Angela Granata – insieme alla raccolta fondi che servono per le grandi emergenze umanitarie, è di questi giorni l’invio da parte dell’Unicef di milioni di dosi di vaccino per i casi di morbillo e di colera scoppiati rispettivamente in Congo e in Sudan.
Ricordo la Campagna delle Pigotte, la cui adozione serve a “salvare la vita” a un Bambino. Dedichiamo questo Convegno – ha proseguito Granata – a tutti i bambini, le bambine e gli adolescenti ai quali è stata “negata l’infanzia ”: i bambini soldato, le spose bambine, coloro che vivono la guerra in Siria, nello Yemen, e in tanti altri Paesi del mondo, coloro i cui corpicini affondano nel mare insieme ai loro sogni, coloro che sono deprivati dei Diritti, ma anche ai minori della porta accanto, vittime di bullismo, di violenza in famiglia, negli asili, in quei luoghi, cioè, che dovrebbero essere di accoglienza, protezione e amore. Solo in Italia sono circa 6.000 i bambini e gli adolescenti vittime di violenza, il dato è di qualche giorno fa. ‘Non c’è, a questo mondo, – ha concluso la Presidente Granata, citando Albert Einstein – grande scoperta o progresso che tenga, fintanto che ci sarà anche un solo bambino triste”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Circa il 90% della popolazione lavora infatti come manodopera nello

“1800 assistenti giudiziari tramite scorrimento della graduatoria del “concorso 800”,

Il processo riguarda le presunte irregolarità commesse dalla banca senese

Hanno incendiato il Tmb Salario, un impianto che trattava un

Graziano Delrio, con la procedura d’infrazione Ue alle porte e

CODACONS: GIUSTIZIA “FAI DA TE” NON E’ SOLUZIONE. SCUOLE ATTIVINO

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.