Wonderful Visions – Il sogno di Martin Luther King secondo Steve Wonder

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
FEDERICO_SACCHI_Foto di Giulia Arantxa

TEATRO DELLA CADUTA LA CADUTA ON-LINE

INIZIATIVE E PROGETTI SUL WEB

Federico Sacchi

Wonderful Visions – Il sogno di Martin Luther King secondo Steve Wonder

#2 – La visione del sogno

Venerdì 20 novembre 2020 ore 21

Federico Sacchi

Wonderful Visions – Il sogno di Martin Luther King secondo Steve Wonder

#3 – Costruire un sogno

Venerdì 27 novembre 2020 ore 21

STORYTELLERS a domicilio

Marco Bianchini

19 novembre – 17 dicembre 2020

BALT

GREY o sulla paura della vecchiezza

Lunedì 30 novembre 2020

TG+POSITIVO

Francesco Giorda

https://www.facebook.com/teatrodellacaduta

Prosegue la programmazione web del Teatro della Caduta, nuovo appuntamento con Federico Sacchi, venerdì 20 novembre alle ore 21.00 in diretta sulla piattaforma Zoom Meeting con Il sogno di Martin Luther King secondo Steve Wonder #2 – La visione del sogno secondo episodio della trilogia che il “musicteller” piemontese ha dedicato a Stevie Wonder, una storia straordinaria, incredibile e rocambolesca, in cui un giovane uomo grazie a quattro album capolavoro in soli ventisei mesi rivoluziona per sempre il concetto di Pop music e tutto il mondo musicale. Una storia in cui due scienziati pazzi e la loro invenzione hanno un ruolo determinante

La performance di Federico Sacchi sarà preceduta alle 20.30 da una selezione musicale dedicata ai maestri “contemporanei” di Stevie Wonder.

Lo spettacolo, che rientra nella programmazione di Concentrica – Spettacoli in Orbita, è gratuito con offerta libera, non obbligatoria. Il link per partecipare è già disponibile sui siti e sulle pagine Instagram e Facebook della rassegna Concentrica, del Teatro della Caduta e dell’artista.

A seguire sabato 28 novembre, sempre alle ore 21, Federico Sacchi sarà nuovamente in scena con il terzo episodio di Wonderful Visions – Il sogno di Martin Luther King secondo Steve Wonder #3 – Costruire un sogno. Dai 25 ai 31 anni Stevie Wonder, padrone assoluto delle classifiche mondiali, dopo due anni dall’incidente che lo ha quasi ucciso, decide di registrare la summa della sua ricerca musicale con Songs in the Key of Life (1976) e intensificare l’impegno politico e sociale che porterà alla registrazione di Happy Birthday e al Martin Luther King Day. Le modalità di partecipazione saranno sempre le stesse.

Proseguono anche gli appuntamenti con il TG+POSITIVO di Francesco Giorda iniziato martedì 10 novembre, progetto avanguardia di informazione per la sopravvivenza. Si tratta di brevi incursioni sulla rete, dieci minuti di breaking news che fanno bene all’umore, per iniziare la giornata con positività. Appuntamenti estemporanei, non programmati e non programmabili, in diretta streaming dal balcone di casa.

Il 19 novembre parte invece STORYTELLERS a domicilio il riadattamento web di un laboratorio di narrazione orale e scrittura che Marco Bianchini, attore storico della Compagnia, conduce da 14 anni. Cinque appuntamenti, rivolti sia a principianti sia a professionisti, per esplorare i meccanismi dell’arte di raccontare storie. Dalla narrazione orale alla scrittura, passando per i fumetti, la video arte e la performance. Il laboratorio in collaborazione con Atelier Teatro Fisico Lecce, si svolgerà sulla piattaforma Zoom ogni giovedì dalle 20.30 alle 22.30, dal 19 novembre al 17 dicembre.

A chiusura del mese, lunedì 30 novembre in occasione del 120esimo anniversario della morte di Oscar Wilde, esce il primo “singolo” del progetto GREY o sulla paura della vecchiezza del duo BALT, Alessandro Balestrieri e Francesco Altilio, co-prodotto dal Teatro della Caduta e Matutateatro. Partendo dalla celeberrima opera wildeiana si affronta il tema della gerascofobia, la paura di invecchiare. Nato come spettacolo-concerto questo singolare lavoro è stato ripensato per una fruizione “radiofonica” ed è pronto ad essere distribuito come un album musicale fra canzoni, poesie e momenti di prosa; il brano in uscita è un pezzo dalle sonorità elettroniche composto su un estratto del poema Humanitad; sarà possibile ascoltarlo sulle pagine Facebook, Instagram, Youtube e Spotify.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Lega sempre al primo posto, ma in leggero calo, e

“Negli ospedali lombardi, due mammografi su tre dispongono di tecnologia

GENOVA – Ultime aperture dell’estate per l’Osservatorio astronomico a Righi.

Con l’Almanacco della Scienza on line da oggi vogliamo ricordare

I vecchi democristiani che zompettano al centro in attesa di

Il premier dopo il via libera dell’Eurogruppo: rafforzare le garanzie

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.