ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Zaia: “Al lavoro su nuova ordinanza”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
zaia

“Spero si risolva la partita 0-3 e dei centri estivi. Sono nel limbo, abbiamo approvato le linee guida, ma dal governo non c’è stata nessuna approvazione”. Lo afferma, nel consueto punto stampa, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia annunciando che il Veneto sta “preparando in settimana un’altra ordinanza e uno dei temi sarà lo 0-3”.

E dopo aver fatto sapere che “i ricoverati sono 375, meno sette rispetto a ieri, di cui 103 positivi”, “Ventisette nelle terapie intensive, cinque dei quali positivi – continua – i dimessi sono 3.388 ossia più otto. I morti sono 1.921, più tre” rispetto a ieri”, “i tamponi sono 689.285mila, 12.200 in più di ieri” e che “in isolamento ci sono 1.311 in isolamento, ieri ne sono uscite 283 persone”, fa sapere che “scriverà “a Bonaccini per chiedere una presa di posizione delle Regioni su Tpl”. Dicendosi convinto che “bisogna tornare alla capienza originaria. Treni non ce ne sono a sufficienza per il fabbisogno che c’è”.

E fa sapere ancora che “a livello regionale abbiamo un piano di promozione che presenteremo”. Serve anche “una promozione nazionale che deve essere fatto in maniera strutturata, ma non sono informato del fatto che parta una grossa campagna”.

“Io credo che se anche l’Austria farà queste scelte saranno poi surclassate dai cittadini: sono fratelli per noi, non capisco come possano non avere rapporti con una comunità che è un unicum per loro”, ha affermato poi nel consueto punto stampa rispondendo a una domanda sulla posizione dell’Austria rispetto all’apertura verso l’Italia. “Alla fine – ha continuato – anche i greci diranno che si sono sbagliati”. In ogni caso su queste vicende, ricorda Zaia, “c’è un ministro degli Esteri” e “la competenza non è nostra”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Si terrà mercoledì prossimo, e non domani come inizialmente previsto,

mattare

“Siamo chiamati a una prova impegnativa: l’Italia ha le carte

soldi

Colpo all’associazionismo. Bocciati emendamenti di proroga della garanzia al credito

Uva da tavola egiziana a prezzi stracciati sugli scaffali europei,

Dipartimento Pubblica Informazione e Comunicazione Segui le novità dello #statomaggioredifesa

“Dobbiamo far sì che i dati siano più trasparenti possibile;

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.