ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

“Basta lottizzazione, anche i 5S hanno sbagliato”, dice Roberto Fico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
fico

Purtroppo le nomine dei direttori dei telegiornali o dei direttori di rete vengono ratificate dal consiglio di amministrazione della Rai

Ma sono fatte fondamentalmente in altri luoghi”, dice in un’intervista a Repubblica il presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, perché “derivano da accordi tra i partiti di maggioranza che in quel momento storico sono al governo”. “E questa cosa non è in alcun modo cambiata fino a oggi”, precisa Fico, secondo cui questa prassi non è cambiata “neanche con noi”, cioè con i 5 Stelle al governo. E constata: “È la realtà dei fatti e nessun partito fino a oggi si è sottratto. Nessuno escluso, sono il primo a dirlo. Ecco perché una discussione di questa portata è importante adesso. È molto interessante ascoltare tutti i propositi pubblici dei politici, sentir dire loro che la Rai deve finalmente essere libera dalle mani dei partiti. Ne approfitto per dire: facciamolo. Facciamolo adesso, nei giorni in cui ci sono le nomine del prossimo cda sulla base di una legge che io ritengo sbagliata, ma che il Parlamento in questi anni non è stato in grado di modificare”.

Poi il presidente dell’Aula di Montecitorio analizza: “Al di là delle norme, c’è una cultura politica di lottizzazione pura e una cultura della Rai permeabile alla lottizzazione. Per questo dico, prendiamo a pretesto questa discussione per promettere ai cittadini, che sono i veri editori della Rai perché è a questo che serve il canone, di fare delle nomine assolutamente fuori da ogni logica di partito. Mettiamo al centro la competenza e l’indipendenza” perché “è ancora possibile nominare persone competenti, libere e indipendenti. Ma c’è bisogno che questa indipendenza sia fatta valere fino in fondo dai vertici Rai, che una volta nominati devono essere svincolati dai partiti. E la cultura dell’indipendenza deve essere fatta valere anche nel governo e nei partiti, sennò è solamente un gioco delle parti e noi inganniamo le persone”, conclude Fico, che si augura che “sul terreno dei diritti si faccia uno scatto ulteriore e forte in questa legislatura”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

renzi

“Questa mattina il quotidiano La Verità dimostra come possa cadere

Almeno 20 bambini sono stati uccisi nel terribile attacco di

Però parlano tutti di noi, costantemente. Strano, vero? Noi facciamo

Stanotte il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto Ristori

Si tratta del decimo bambino italiano ad aver ricevuto il

KIDS UNIVERSITY DAL 22 AL 29 MAGGIO PADOVA – A

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.