ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

BIDEN ANNUNCERÀ AL G7 CHE GLI USA INTENDONO ACQUISTARE 500 MILIONI DI DOSI DI VACCINI PFIZER DA DONARE AL RESTO DEL MONDO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
pfizer

L’Amministrazione Biden intende acquistare fino a 500 milioni di dosi di vaccino Pfizer da donare al resto del mondo

Lo rende noto il Washington Post, secondo cui sarà direttamente il presidente Biden ad annunciare il nuovo piano alla prossima riunione del G7 a Londra.
Subito dopo è stato il New York Times a confermare i dettagli dell’annuncio prossimo venturo: 500 milioni di dosi destinati ad almeno 100 Paesi mondiali entro i prossimi due anni, di cui 200 milioni entro fine 2021 ed i restanti 300 milioni entro il 2022.
L’accordo tra la Casa Bianca e Pfizer prevede l’acquisto di queste dosi ad un prezzo agevolato che secondo fonti della Casa Bianca “non è di profitto” per la compagnia farmaceutica.
Lo stesso Biden, senza entrare nei dettagli, ha preannunciato ai reporter che intende annunciare nei prossimi giorni la sua strategia globale sui vaccini, prima di imbarcarsi sull’Air Force One. Se confermata si tratterebbe di una misura senza precedenti per velocizzare la vaccinazione a livello mondiale.
La decisione di Biden arriva mentre aumenta la pressione internazionale sugli Stati Uniti per rendere disponibile il maggior numero di vaccini al resto del mondo, che è ancora drammaticamente indietro nella corsa alla vaccinazione contro il COVID-19.
In precedenza l’Amministrazione Biden ha annunciato che intende rendere disponibile agli altri Paesi una prima parte delle 80 milioni di dosi inizialmente promesse di vaccino.
Si tratta nel dettaglio di circa 25 milioni di dosi Pfizer e Moderna che in buona parte saranno distribuite mediante il programma COVAX gestito dalla World Health Organization per fornire i vaccini contro il COVID-19 ai Paesi poco sviluppati.
Si tratta comunque di una goccia nel mare delle necessità mondiali di vaccini. Se infatti negli USA e nel Regno Unito la percentuale di vaccinati supera il 50% della popolazione, in altre parti del mondo come in Africa arriva a stento in media al 2%.
Finora lo sforzo per vaccinare i Paesi in via di sviluppo è andato molto a rilento, nonostante le promesse di COVAX di consegnare 2 miliardi di dosi di vaccino entro fine anno — in grado di coprire circa il 20% della popolazione mondiale. Al momento siamo molto lontani da questo target: COVAX finora ha consegnato solo 81 milioni di dosi in un totale di 129 Paesi al mondo.
Nessun commento al momento nè da parte della Casa Bianca nè di Pfizer allo scoop del Washington Post.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Grande successo ieri all’Osservatorio astronomico del Bondone per la “Notte

L’ultima volta che il consiglio dei ministri – allora guidato

Mahmoud è stato scelto tra coloro che si sono “particolarmente

Caroline Jurie, Miss Mondo in carica, è stata arrestata, e

L’esposizione “Mejes – Bauernhöfe in Gröden. Gedächtnis einer Landschaft”, allestita

CALVI FESTIVAL 2020: FRANCESCA BIANCO IN SCENA CON “IL SOGNO

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.