ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

I tirocini al Museo Archeologico Nazionale di Napoli diventano social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
museo

Al tempo dell’emergenza Coronavirus, i tirocini al Museo Archeologico Nazionale di Napoli diventano social: grazie alle nuove tecnologie ed alle modalità di lavoro a distanza, alcune studentesse universitarie hanno sperimentato strategie creative per raccontare il patrimonio culturale con l’audiovisivo e la fotografia.
I risultati dei lavori effettuati saranno disponibili online, per testimoniare una buona pratica che, in maniera costante e non soltanto in fase di pandemia, intende trasmettere agli allievi i “ferri del mestiere” nella comunicazione e valorizzazione dei beni archeologici.
Sarà pubblicato lunedì prossimo, sulla pagina Facebook istituzionale, il video realizzato durante il tirocinio di una studentessa dell’Università “L’Orientale” di Napoli presso l’Ufficio Comunicazione del Museo: “Andate e ritorni. Gli Assiri restano al MANN” è un suggestivo itinerario, in persiano e con sottotitoli in italiano, di una giovane iraniana alla scoperta dei tesori dell’Archeologico.
Uno sguardo privilegiato è dedicato alla mostra “Gli Assiri all’ombra del Vesuvio” con la proiezione verso l’allestimento, nel 2022, di una nuova sezione per ospitare i calchi assiri del MANN.
Il video è stato prodotto con la guida di Antonella Carlo (Responsabile Ufficio Comunicazione Museo), la supervisione scientifica di Natalia Tornesello (coordinatrice del corso di laurea magistrale in “Lingue e culture dell’Asia e dell’Africa”) e la collaborazione di Caterina Serena Martucci (staff Ufficio Comunicazione Museo); la tirocinante Sara Haghighatpajoo Zare ha tradotto i testi in persiano e ne è stata voce narrante.
Filo conduttore del video (regia e montaggio: Ars Invicta) è il legame tra tutte le attività museali, “interpretate” con gli occhi del pubblico e sempre analizzate in prospettiva, alla luce degli obiettivi prefissati dal Piano Strategico 2020/2023 dell’Archeologico.

Dall’audiovisivo alla fotografia: hanno viaggiato nelle sale del MANN, “armate” di macchina fotografica e PC per lavorare sulle immagini. Durante il tirocinio presso i Servizi Educativi del Museo, due studentesse dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” hanno selezionato capolavori delle collezioni permanenti e della mostra sugli Etruschi per creare nuove storie su Instagram: le attività formative, seguite da Lucia Emilio (Responsabile Servizi Educativi MANN), Francesco Bifulco (docente presso il corso di laurea in “Management dei Beni Culturali”) e Stefano D’Ovidio (docente presso il corso di laurea in “Archeologia, storia delle arti e scienze del patrimonio culturale”), hanno previsto una costante interazione delle allieve Gaia Comune e Chiara Santoro con i fan di Instagram, coinvolti nelle stories pubblicate. Sempre da lunedì prossimo e per le vacanze natalizie, gli scatti più suggestivi delle studentesse saranno postati su Facebook, con particolare attenzione alle inquadrature dei dettagli ed ai giochi di luce realizzati.
Ancora, presso i Servizi Educativi del MANN, nuove occasioni di rete con Atenei non solo campani: in particolare, con l’Università degli Studi di Siena, si è realizzato un percorso di approfondimento digitale su Marcello Venuti. L’allieva Silvia Ferri si è impegnata nella rilettura della biografia di Venuti, alla luce dei legami con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli: la ricerca, corredata da una ricca gallery fotografica, sarà presentata prossimamente sulle piattaforme digitali del nostro Istituto e verrà destinata ai percorsi didattici online.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Si apre una settimana decisiva per il governo, mentre l’economia

La partecipazione di Moscovici all’apertura della campagna elettorale del PD

Le fiamme partite dalla terapia intensiva Sono 82 i morti

Il ministro dell’Interno ha inoltre scritto su Facebook, a proposito

renzi

Sei mesi fa ci aveva fatto causa per 100mila euro

Sono soddisfatto perché domani finalmente si riunisce questo vertice di

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.